Read epub La chimica degli oppostiAuthor Randa Abdel-Fattah – Papercuts.co

Il Primo Incontro Con Mina Un Fulmine A Ciel Sereno Per Michael Avviene Per Caso, Durante Una Manifestazione Organizzata Dal Nuovo Partito Politico Fondato Dal Padre Di Lui Che, Con La Scusa Di Difenderne I Valori Originari, Si Oppone All Accoglienza Dei Rifugiati Arrivati Via Mare Nel Paese Il Problema Che Mina Sta Dall Altra Parte Della Barricata Anni Prima, Infatti, Ancora Bambina, Scappata Dall Afghanistan Insieme Alla Mamma E, Dopo Un Viaggio Lungo Ed Estenuante, Sbarcata In Australia, Dove, Come Rifugiata, Ha Posto Le Basi Per Una Nuova Vita Non Stato Per Niente Facile, Perch , Come Dice Sua Madre, Stare In Un Nuovo Paese Come Camminare Con Una Protesi Ci Vuole Il Doppio Del Tempo Perch La Mente E Il Corpo Si Adattino , Per Mina Sembra Avercela Fatta Si Lasciata Alle Spalle La Sofferenza E Il Dolore Passati, Diventata Una Ragazza Coraggiosa E Fiera, E Una Studentessa Talmente Brillante Da Riuscire A Vincere Una Borsa Di Studio Per Frequentare Una Scuola Privata Prestigiosa, La Stessa Di Michael Ed Proprio Qui Che Le Loro Vite Si Incontrano, O Meglio Si Scontrano, Nuovamente Fin Da Subito Infatti Chiaro A Entrambi Che Appartengono A Due Mondi Diversi, Lontani Da Ogni Punto Di Vista, Eppure L Attrazione Che Li Spinge L Uno Verso L Altra Troppo Grande, Troppo Potente Per Ignorarla E Quando La Situazione Intorno A Loro Si Surriscalda, Altrettanto Chiaro Che Non Pi Possibile Accettare Un Mondo In Cui Tutto Bianco O Nero Sarebbe Pi Facile, Ma Significherebbe Rinunciare Al Sentimento Che Li Unisce E Nessuno Dei Due Pronto A Farlo Forse, Alla Fine, Ci Sono Casi In Cui Bisogna Scendere In Trincea E Combattere Contro Tutto E Tutti Casi In Cui Vale La Pena Di Rischiare Per Proteggere Ci Che Pi Amiamo


2 thoughts on “La chimica degli opposti

  1. says:

    5 STELLE MAGNIFICODa una scrittrice australiana, nata da genitori misti palestinesi ed egiziani, che racconta di una storia di sentimenti tra un ragazzo di Sydney e una ragazza afghana, ti aspetti di leggere qualcosa che parli di argomenti lontani da te, che, seppur belli, probabilmente farai fatica a comprendere.Pessimo preconcetto Questo libro mi ha incantata e attirato cos in profondit tra le sue righe da non essermi accorta di averlo terminato una storia che fa riflettere, attuale e che soddisfa appieno chi cerca anche qualcosa che sorprenda durante la lettura.Andrebbe fatto leggere a tutti in questi tempi moderni che viviamo e soprattutto ai ragazzi del liceo perch in fondo a quel target che fa riferimento.Indubbiamente una lettura bella, scritta in maniera impeccabile e che smuove nel lettore la rabbia cos come suscita i sorrisi, che lo fa pensare, poi vergognare e infine documentare.Scritta a capitoli alternati dal punto di vista dei due protagonisti, la storia giovane di Mina e Michael Lei una rifugiata in Australia dove, su un barcone, arrivata da bambina con la madre, in seguito alla morte del padre, del fratellino e del resto della famiglia In dieci anni di peripezie e di pseudo integrazione nelle zone ghetto che gravitano attorno a Sydney, lei ha iniziato una nuova vita, fatta di ottimi voti, di amicizie e di incubi notturni via via pi sbiaditi.Mina ha un patrigno esemplare, un fratellino in arrivo e una borsa di studio per una scuola pi prestigiosa dall altra parte della citt , quella ricca, quella delle possibilit.La famiglia la sostiene fino a trasferirsi in blocco per permetterle di essere pi comoda negli spostamenti e consentirle un integrazione maggiore Su di lei riposto il peso delle aspettative dei genitori e dei loro sacrifici, che lei tenta in tutti i modi di non disilludere Ma incontra Michael ai poli opposti di una manifestazione e poi a scuola, e con lui cambier le sue priorit.Michael un ragazzo tranquillo, un po nerd, che cresciuto nell ovattata convinzione che il pensiero inculcatogli dai suoi genitori sia la regola da seguire Incapace anch egli di deludere i genitori si convince crescendo di volere un percorso di studi che non ama, di appoggiare idee politiche che non capisce fino in fondo e di voler accanto amicizie che crede siano giuste In realt a lui, come a molti occidentali giovani e meno giovani, manca la capacit di fermarsi ad ascoltare se quello che si cos abituati a chiamare normalit , non sia in realt solo una coperta che ci impedisce di sbatterci a pensare con la nostra testa, assopendoci nella rassegnazione che le cose non possano andare diversamente da come vanno.Per tutta la durata della lettura si avvertono le due fazioni opposte, sei diviso tra chi vuole difendere i propri confini dagli estranei e chi vorrebbe fare pacificamente propri quegli stessi confini.Mina e Michael sono apparentemente due mondi opposti che collidono, due razze che non si avvicinano, ma entrambi impareranno sfidandosi e confrontandosi che non bisogna mai arrendersi alle angherie, perdendo le speranze e cedendo il potere a chi non vuole l integrazione, e non solo perch si lascerebbero vincere, ma perch la disperazione un lusso che quelli come noi non possono permettersi Buona lettura Silvia Paguni, collaboratrice Passion For Books.


  2. says:

    Ricordo che una volta una mia amica non lettrice mi chiese quale fossero le cose che mi spingevano a leggere un libro Volete sapere qual stata la mia risposta La risposta pi scontata, ma forse anche la pi ovvia, sarebbe stata la trama, invece ho la strana abitudine di giudicare un libro dal titolo, da quanto mi attira la copertina e se poi necessario leggo la trama e se quest ultima mi soddisfa, ho soltanto un motivo in pi per leggere il libro E sono felice di affermare che questo libro mi ha attirata e attratta fin da subito, gi dal titolo.Come ormai sa, chi legge le mie recensioni, mi piacciono i libri capaci di sorprendere il lettore e di farlo riflettere, e anche stavolta, questo romanzo, mi ha soddisfatta appieno.In una societ in cui l immigrazione ormai occupa un posto di rilevanza in tutti i campi, credo che leggere questo libro sia la lente che fa vedere il tutto da un altra prospettiva la prospettiva di chi arriva su barconi fatiscenti per salvare la propria vita e il proprio futuro.Fa riflettere perch attuale, non tanto perch parla d immigrazione, ma di miti che andrebbero sfatati e del razzismo che ne deriva, del conflitto che nasce tra chi per un motivo o per un altro, costretto a lasciare la sua patria per trovare aiuto in altro paese e chi invece deve proteggerla, la sua patria, da chi vuole invaderla.Quindi, per quanto questo romanzo sembri la solita storia d a travagliata tra due adolescenti, non lo per niente.Mina una ragazza adolescente, Afghana, costretta a scappare via da Kabul, su un barcone fatiscente, quando ancora era una bambina, e che ha passato la maggior parte della sua vita nella zona occidentale di Sidney.La sua vita stata determinata da numerosi lutti la morte del padre, quando lei aveva solo 7 anni, ucciso senza un motivo per mano di alcuni giovani desiderosi di farsi un nome tra i talebani, la morte dello zio, l unico rimasto a proteggere la famiglia Per questo, costretta a fuggire dal suo paese con il resto della famiglia, ma durante il viaggio verso l Australia, il piccolo Hassan, il fratellino di Mina, muore.Eppure, tutto questo dolore ha fatto di Mina una piccola donna coraggiosa, testarda e determinata.L ho adorata.Ho adorato la sua famiglia ricostruita , che per regalare un futuro dignitoso a Mina disposta a tutto, perfino a trasferirsi in una nuova citt per l ennesima volta.Ho adorato il suo modo di far fronte al giudizio che hanno gli altri su di lei e sulle persone che, come lei, sono costrette a fuggire dal loro paese.Ma soprattutto ho adorato il modo in cui riesce a far fronte al giudizio di Michael.Infatti, da quando gli occhi di Michael hanno incontrato quelli di Mina, durante una manifestazione sull immigrazione, qualcosa cambiato E come quando si premono le mani sul cemento fresco un attimo prima non c nulla e un attimo dopo c un impronta permanente Mi si impresso cos nella mente e nel cuore, anche se non oso ammetterlo nemmeno a me stessa Michael per , cresciuto in una famiglia dai sani principi e da tesi avvalorate , principi e tesi che vedono gli immigrati come degli invasori, e che li spinge addirittura ad essere i principali organizzatori di Aussie Values, un organizzazione contro l immigrazione.Ho adorato Michael, quando finalmente trova dentro di se la capacit di andare contro l etica morale che gli stata inculcata dai genitori, per quella forza e quel coraggio di andare contro la propria idea di giusto e schierarsi dalla parte sbagliata , che lo spinge a decidere della sua vita senza interferenze e a vivere il suo primo a E molto pi facile vivere in un mondo dove tutto bianco o nero Non ho mai conosciuto il grigio finora, ma ho il sospetto che sia una di quelle cose da cui non si torna indietro, se le si prova una volta.Ora quindi mi direte tutto meravigliosamente bello Purtroppo no.Il libro in se, quindi la trama, i personaggi, il modo armonioso di scrivere dell autrice, sono impeccabili, addirittura c molto su cui riflettere, ma a mio parere ultimamente mi succede spesso, forse per colpa di qualche mio problema , sorto da poco evidentemente, con il genere Young adult credo che sia per una lettrice lettore dai 13 ai 15 anni.NOEMI